Come è fatta la scaffalatura componibile a rastrelliera per barre in verticale ?

La rastrelliera è una scaffalatura a struttura componibile ed autoportante che permette di immagazzinare in verticale verghe, profilati, tubi ecc. in legno, ferro o plastica. La struttura è autoportante e realizzata in lamiera di acciaio con verniciatura a forno con polveri epossidiche in colore blu RAL 5015 e parti in lamiera zincata. Le norme usate per i materiali della scaffalatura componibile a rastrelliera sono:

A)   UNI EN ISO 10025:2005

B)   UNI EN ISO 10326:2004

C)   UNI EN ISO 10346:2009

La normativa per il calcolo teorico è: UNI EN 15512:2009.

La rastrelliera è disponibile nelle versioni a parete mono fronte o a centro stanza bifronte con altezza mm 2500.

Note generali sulla scaffalatura componibile a rastrelliera per barre in verticale

  1. E’ importante che i pavimenti ed i solai siano in buono stato ovvero senza buche o pendenze
  2. verificare se il pavimento ha la portata idonea al carico da fare, in pratica non si deve fare la struttura su piani rialzati
  3. E’ obbligatorio il fissaggio a terra della struttura con tasselli sia per la versione rastrelliera mono fronte che bifronte
  4. le barre angolari di contenimento devono essere fissate a terra con 4 tasselli
  5. i ganci di sicurezza della scaffalatura a rastrelliera vanno sempre inseriti nei correnti separatori e mensole
  6. per gli elementi danneggiati per danni accidentali vanno sostituiti subito.